GLI ARTIGIANI DELL'ELETTRICITA'

UN'IMPRESA CHE CRESCE RIMANENDO FEDELE ALLA TRADIZIONE

Marco Attonetti

Per Marco Ruggeri e la sua Mgm servizi, azienda che si occupa principalmente di impianti elettrici, il microcredito si è rivelato un asso nella manica. L’attività di Marco, che si svolge principalmente a Roma e nel Lazio, e che ha il suo cuore organizzativo a Vitinia, ha fatto un salto in avanti notevole proprio grazie al finanziamento che ha potuto ottenere grazie all’Ente Nazionale per il Microcredito. “Noi siamo venuti a conoscenza di questo finanziamento per eventuali sviluppi aziendali da vari amici che ci hanno indicato dove e come fare: abbiamo presentato un progetto per la nostra crescita aziendale e poi una domanda per ottenere un finanziamento da 25mila euro”, racconta Marco. La soddisfazione è palese: “Ci siamo riusciti: siamo partiti da artigiani e tali rimaniamo, ma il microcredito ci ha permesso di ingrandirci piano piano fino ad arrivare ad oggi, dove possiamo contare su ben otto dipendenti, tutti regolarmente assunti con contratto a tempo indeterminato. Uno sviluppo, quella della Mgm servizi, che si è concretizzato e che ha portato la società di servizi a implementare il giro dei clienti tanto che ora Marco punta a espandersi ancora e allo stesso tempo ad ampliare i suoi progetti, non riservandoli esclusivamente agli impianti elettrici. Un mestiere complesso quello della manutenzione degli impianti elettrici. La manutenzione elettrica si può definire come l’insieme di operazioni tecnico-gestionali necessarie a mantenere nel tempo l’efficienza funzionale e le prestazioni nominali di una macchina o di un impianto nel rispetto delle norme di sicurezza.



Non è una condizione sufficiente aver progettato e costruito un impianto o una macchina a regola d’arte, poiché qualsiasi componente, anche se impiegato correttamente, non può mantenere invariate nel tempo le proprie prestazioni e caratteristiche di sicurezza. Al fine quindi di preservare nel tempo gli impianti in conformità alla regola dell’arte è indispensabile una regolare e costante attività di manutenzione da effettuarsi con periodicità indicate da leggi o norme tecniche del settore. Le principali finalità della manutenzione sono: conservare le prestazioni e il livello di sicurezza iniziale contenente il normale degrado ed invecchiamento dei componenti; ridurre i costi di gestione dell’impianto evitando perdite per mancanza di produzione a causa dell’invecchiamento dell’impianto stesso; rispettare le disposizioni di legge. Ogni utente deve valutare in dettaglio le attività di manutenzione in riferimento a molti fattori come le disposizioni legislative e regolamentari, le norme tecniche e le istruzioni del costruttore. La manutenzione degli impianti elettrici, in particolare nei luoghi di lavoro, è un obbligo ben preciso. In particolare per quanto riguarda la sicurezza delle persone, discende in maniera generica dal codice civile e da una serie di disposizioni legislative. L’incaricato della manutenzione deve concordare con il preposto dell’impianto elettrico le modalità, i tempi e le prescrizioni di sicurezza alle quali attenersi durante le fasi di effettuazione dell’azione manutentiva, ed eventualmente decidere quali e quanti addetti al servizio elettrico e/o ad altri servizi devono essere di supporto ai manutentori. Ottenuta l’autorizzazione in forma scritta, il manutentore può passare all’esecuzione dei lavori. Eppure Marco svolge questo mestiere al meglio e grazie al microcredito può guardare con fiducia al suo futuro lavorativo e a quello dei suoi dipendenti. Un’evoluzione resa possibile tramite il microcredito. L’avventura di Marco, che si è conclusa positivamente, si è sviluppata in un arco temporale breve, compreso tra i 90 e i 120 giorni.

Dopo la presentazione del business plan è stato affiancato da un tutor per affinare il suo progetto. Il tempo necessario per la banca di riferimento di dare il via libera all’Ente Nazionale per il Microcredito e il finanziamento è arrivato in porto in brevissimo tempo. “E’ stato un buon investimento - spiega Marco - perché ora possiamo ammortizzare i 25mila euro ottenuti in una comoda rata mensile”. Le nuove risorse aggiuntive sono servite a Marco e alla sua Mgm per aumentare il bacino occupazionale della sua azienda, ma anche per dotare la stessa di nuovi strumenti. Grazie al microcredito, infatti, Marco ha potuto acquistare un furgone, dimezzando le spese che fino ad ora era costretto a sostenere per l’affitto di un altro veicolo. Una riduzione di spesa nel bilancio significativa che ha dato e darà i suoi frutti anche negli anni a venire perché di fatto la spesa per l’affitto verrà soppressa. La Mgm servizi ha spiccato il volo grazie al microcredito.

Scarica PDF