I GIOVANI GERMOGLI

Stefano Battaggia | Consulente in affari europeii

La microfinanza fornisce servizi finanziari, tra cui credito, risparmio e assicurazioni, ai clienti poveri di mezzi e con scarso o nessun accesso al settore bancario tradizionale. E’ stata quindi progressivamente considerata come una componente molto importante delle strategie volte a ridurre la povertà. Negli ultimi dieci anni, il settore della microfinanza ha vissuto una rapida crescita, creando una costante richiesta di nuove conoscenze atte a guidarne lo sviluppo. Il Centro per la Ricerca europea in Microfinanza (CERMI) è il principale centro di ricerca europeo sulla microfinanza ed ha sede presso l’Université Libre de Bruxelles. Creato nel 2007, raccoglie studiosi di microfinanza provenienti da tutta Europa (e non solo), gli studenti di dottorato dal Centro Emile Bernheim (Solvay Brussels School of Economics and Management), dall’Université Libre de Bruxelles (ULB) e dalla Scuola Warocqué di Economia e Commercio (Université de Mons - UMONS).

Co-diretto dai professori Marek Hudon (ULB), Marc Labie (UMONS) e Ariane Szafarz (ULB), il Centro si propone il fine di contribuire al dibattito scientifico, studiando la gestione delle istituzioni di microfinanza (ONG, cooperative e aziende commerciali), basandosi su un approccio interdisciplinare. La missione è insomma quella di fornire un supporto accademico per gli operatori del settore della microfinanza (ONG, cooperative, i donatori, le organizzazioni umanitarie internazionali, i fondi di investimento e gli istituti bancari) offrendo una visione critica sulle pratiche di microfinanza. I ricercatori studiano temi quali la governance e la gestione dei rischi nelle istituzioni di microfinanza, l’innovazione nei prodotti finanziari per i clienti poveri, i regolamenti e le politiche pubbliche, tra cui la questione del genere, il ruolo degli investitori, la microfinanza e l’ambiente, le rimesse, la trasparenza del mercato, etc. Particolare attenzione è dedicata anche alle questioni etiche.

Il Centro promuove la ricerca di alto livello nel settore della microfinanza, in particolare incoraggiando ricerche di dottorato, l’organizzazione di workshop, seminari e conferenze e lo sviluppo di partnership internazionali. Costante è stata la collaborazione con la Commissione Europea, particolarmente con DG Employment (per esempio nella redazione del Codice di buona condotta per le imprese di microfinanza) e il Progetto ACP/ Microfinance volto a fornire capacity building nel settore microfinanziario ai Paesi dell’Africa, Caraibi e Pacifico. Centro con vocazione internazionale, il CERMI ha siglato accordi di partnership con università e centri di ricerca come il CEREN, la Burgundy School of Business (Francia), l’ Institute of Management di Ahmedabad (India), l’Istituto francese di Pondicherry (India), l’Università di Agder (Norvegia), l’Université Paris I-Panthéon-Sorbonne (Francia), l’Université Paris Dauphine (Francia), nonché diverse ONG, fra le quali ADA, CERISE, COPEME, Planet Positive e SOS Faim.

Il Centro collabora anche con le università del Sud, ad esempio nella Repubblica Democratica del Congo con l’Université Protestante au Congo e l’ Université Catholique de Bukavu. Vengono svolte anche missioni di esperti. Stretti sono i legami con lo European Microfinance Programme (EMP), il master europeo in microfinanza, un programma di master insegnato interamente in lingua inglese, e organizzato da tre università europee (ULB, UMONS, Université de Paris-Dauphine) e cinque ONG partner (ADA, BRS, CERISE, pianeta positivo, e SOS Faim). Infatti, molti docenti del CERMI sono contemporaneamente docenti del master e ricercatori di ogni dove intervengono sovente con contributi originali durante l’anno accademico.

Tra i progetti di ricerca in corso nel 2015, si evidenziano la partecipazione al progetto ‘Interuniversity Attraction Poles’ (IAP), un progetto di ricerca sull’imprenditorialità sociale col seguente titolo: “Se non per il profitto, per cosa e come? “Questo progetto mira a costruire un sapere interdisciplinare e integrato sulle imprese sociali. Il CERMI si occupa del tema “il finanziamento delle imprese sociali”, compresi il social banking e i sussidi delle imprese sociali. Il progetto coinvolge gruppi di ricerca dell’Università di Liegi, l’Université Libre de Bruxelles, l’Università Cattolica di Lovanio e la Vrije Universiteit Brussel, e comprende partner internazionali provenienti da Europa e Stati Uniti.

Due studenti di dottorato e un ricercatore post-dottorato sono finanziati dal progetto IAP: Luminita Postelnicu, Patrick Reichert e Anastasia Cozarenco. Il CERMI e l’Università di Mons partecipano ad un progetto triennale della Banca Europea per gli Investimenti (BEI) sull’inclusione finanziaria, in collaborazione con l’Università di Parigi I-PanthéonSorbonne / IRD (Francia), l’Università di Friburgo (Svizzera) e il LASAARE (Marocco). La Fondazione Philippson ha concesso al CERMI un assegno di ricerca sul tema “Microfinanza e imprenditoria sociale”, permettendo alla ricercatrice Katarzyna Cieślik di intraprendere un dottorato di ricerca su questo argomento. Nutrita è stata lo scorso anno la serie di eventi, oltre ai seminari (di regola una ventina l’anno) e la mole di pubblicazioni su libri e riviste specializzate; fra gli eventi, segnaliamo il 10° anniversario del master European Microfinance Programme (EMP), il CERMI Reserch Day, lo IAP Day. Possiamo dunque affermare con serenità che i germogli della ricerca nella microfinanza trovano nel CERMI un terreno fertile per svilupparsi in modo fecondo.

Scarica PDF