30 MILIONI DI € PER 1500 NUOVE IMPRESE

Marco Paoluzi | Responsabile Progetto BCC - ENM

LAVORO: ACCORDO ENM E BCC ROMA, per sostenere il microcredito garantito dal fondo nazionale con l’erogazione di servizi aggiuntivi “doc”

L'Ente Nazionale per il Microcredito e la BCC di Roma hanno siglato un accordo che consentirà di mettere a disposizione dei cittadini un plafond di circa 30 milioni di euro. Tale importo garantirà il finanziamento di oltre 1500 iniziative di microcredito imprenditoriale attraverso l’opera dell’Ente Nazionale per il Microcredito che garantirà un corretto accesso al Fondo di Garanzia Piccole e Medie Imprese sezione Microcredito attraverso una corretta erogazione dei servizi accessori obbligatori al microcredito. Sulla base del monitoraggio effettuato dall’ENM per cui ogni beneficiario sviluppa un quoziente occupazionale di 2,43 unità lavorative, si prevede che nell’arco di due anni si genereranno circa 3645 nuovi posti di lavoro. Il programma ENM e BCC per il microcredito alle nuove imprese è operativo in tutte le filiali del Lazio, Abruzzo e Veneto, (circa 150 filiali). L’erogazione dei servizi complementari, che caratterizza l’attività di microcredito, è la vera intuizione tracciata dalla ‘via italiana al microcredito’ promossa dal nostro Ente e dalle Istituzioni pubbliche a garanzia delle risorse e della finalizzazione ottimale delle progettualità senza default. Alcune banche hanno difficoltà ad erogare i servizi complementari che rappresentano un costo a volte insostenibile. Oltre a ciò la tutela della fede pubblica della effettiva qualità ed efficacia dei servizi concretamente prestati in via diretta e non solo tramite formazione a distanza o metodologie di e-learning inadatte ad un corretto microcredito può essere tutelata solo da una struttura pubblica quale l’Ente Nazionale per il Microcredito. Dunque l’Ente è intervento per colmare questo gap a supplenza di organismi non ancora attivi o certificati sul mercato per una adeguata erogazione dei servizi ausiliari. L’Ente per dare ulteriore impulso a questo tipo di segmento ha finalizzato questo accordo con BCC e standardizzato un modello replicabile su tutto il territorio nazionale per erogare direttamente questo genere di servizi. Questo programma è attivo e garantisce da un lato l’utilizzo corretto del fondo centrale di garanzia e dall’altro l’intervento, come nel caso della BCC, di strutture e banche che decidano di usufruirne affinché la garanzia dei servizi sia certificata secondo i termini di legge per evitare la mortalità delle aziende e sostenere lo sviluppo occupazionale e produttivo del Paese. Il programma sviluppato con la BCC è un modello che l’ENM ha deciso di “certificare” e rendere modulare replicandolo su tutto il territorio nazionale. A questo proposito stiamo selezionando partner finanziari in tutta Italia. Per accedere al microcredito ci si può rivolgere direttamente all’ENM alla linea dedicata 0645541311 o via mail This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. oppure ad uno qualsiasi degli sportelli BCC Roma.

informazioni 06 45541311 - This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Finanziamenti di Microcredito assistiti dal Fondo Centrale di Garanzia

Fondo di garanzia per le PMI sulle operazioni di Microcredito, come definito all’art.111 TUB. Dal 27 maggio 2015 le imprese e i professionisti possono effettuare la prenotazione dei fondi per ottenere la garanzia di MCC utilizzando l’apposita procedura on-line disponibile sul sito del Fondo di garanzia - sezione dedicata al microcredito. La prenotazione resta valida per i 5 giorni lavorativi successivi alla data del suo inserimento sul sistema informativo del Fondo. Entro il predetto termine, la prenotazione deve essere confermata, a pena di decadenza, dalla Banca, che attesta di aver ricevuto dal soggetto beneficiario finale formale richiesta di finanziamento. La prenotazione conserva la sua validità per i 60 giorni successivi a partire dalla data della conferma della prenotazione, il Fondo interviene gratuitamente all'80% dell'importo finanziato. Si precisa comunque che la prenotazione non è un passaggio necessario per ottenere la garanzia, quindi anche se scade, la Banca può richiedere direttamente la garanzia al Fondo. Il Fondo non effettua alcuna valutazione di merito di credito.

SOGGETTI BENEFICIARI FINALI

  • lavoratori autonomi (sia i professionisti iscritti agli ordini sia i non iscritti) titolari di partita IVA da non più di 5 anni e con massimo cinque dipendenti;
  • imprese individuali titolari di partita IVA da non più di 5 anni e con massimo cinque dipendenti;
  • società di persone, società tra professionisti, srl semplificate, società cooperative titolari di partita IVA da non più di 5 anni e con massimo dieci dipendenti;
  • le imprese devono aver avuto, nei tre esercizi antecedenti la richiesta di finanziamento o dall’inizio dell’attività, se di durata inferiore, un attivo patrimoniale di massimo 300.000 euro, ricavi lordi fino a 200.000 euro e livello di indebitamento non superiore a 100.000 euro;
  • i professionisti e le imprese devono operare nei settori ammissibili in base alle Disposizioni Operative del Fondo;
  • le persone fisiche non sono ammissibili alla garanzia del Fondo.

FINALITÀ DEI FINANZIAMENTI

  • acquisto di beni (incluse le materie prime necessarie alla produzione dei beni o servizi e le merci destinate alla vendita) o servizi connessi all’attività
  • pagamento di retribuzioni di nuovi dipendenti o soci lavoratori
  • sostenimento dei costi per corsi di formazione aziendale

CARATTERISTICHE DEL FINANZIAMENTO DI MICROCREDITO BCC ROMA

  • Mutuo chirografario: a tasso fisso
  • Durata: minima 24 mesi e massima 60 mesi aumentati di 6 in caso di preammortamento (max 12 mesi)
  • Importo max: € 25.000.
  • Garanzia: pubblica del Fondo di Garanzia Nazionale gestita da Medio Credito Centrale SPA, la Banca potrà richiedere ulteriori garanzie personali (non reali) solo relativamente alla parte non coperta dalla garanzia pubblica
  • Spese di istruttoria pari a 0,20% su importo erogato
  • Tasso 5,60% Clienti ordinari e 5,30% Soci della Banca
  • Plafond dedicato a questa forma di finanziamento: 30 milioni di euro.

La normativa attuale (art.3 del D.M. n.176/2014) prevede che nei confronti dei beneficiari siano obbligatoriamente prestati dei servizi di ausiliari di tutoraggio che in pratica rappresentano una consulenza per la fase di start up del nuovo progetto imprenditoriale. I servizi di assistenza non finanziaria nel progetto ENM- Bcc verranno erogati direttamente dall'Ente tramite i suoi tutor i quali offriranno sulla base delle suddetta normativa il supporto alla strategia di sviluppo del progetto finanziato e all'analisi di soluzioni per il miglioramento dell'attività, nonché il supporto all'individuazione e diagnosi di eventuali criticità dell'implementazione del progetto finanziato; inoltre assicureranno un servizio di assistenza anche durante il periodo di ammortamento. Questo assicura il servizio di Tutoraggio senza alcun onere per il cliente (il costo del servizio è a carico della banca).

Breve Descrizione del processo

  • Il Tutor del microcredito nei giorni successivi alla richiesta di credito alla Banca contatterà il cliente per definire un primo incontro per esaminare i bisogni formativi e di assistenza che saranno erogati nel corso del finanziamento.
  • In fase di Istruttoria il lavoro del Tutor si concluderà con un documento di Istruttoria di Microcredito completo della documentazione necessaria ed un Business Plan corredato di un rendiconto finanziario semplificato. Il documento presenterà anche un parere non vincolante sull'eventuale concessione del finanziamento.
  • Il Tutor comunicherà inoltre alla Banca i servizi di tutoraggio, almeno due, che saranno assicurati al cliente con un monitoraggio almeno annuale rispetto al finanziamento erogato con una reportistica rispetto ai servizi erogati.
  • La Banca comunica entro 60 giorni l’erogazione o la mancata concessione del finanziamento.
  • L’importo deliberato verrà reso disponibile al cliente per il 20% dell’importo richiesto, dietro firma di un’autodichiarazione di destinazione d’uso delle somme, il restante 80% verrà vincolato sul conto corrente ed i pagamenti saranno effettuati direttamente dalla Banca previa presentazione dei giustificativi di spesa correlati al progetto presentato.

La figura del Tutor

Il Tutor è un professionista esperto del settore individuato dall'Ente Nazionale del Microcredito, l’Ente è un soggetto di diritto pubblico senza scopi di lucro preposto specificatamente alla valutazione ed allo sviluppo dei progetti di microcredito volti a favorire la nascita e lo sviluppo di nuove microimprese e l'accesso a forme di finanziamento in favore di categorie che ne sarebbero altrimenti escluse. In pratica dopo la richiesta di finanziamento effettuata in agenzia il cliente sarà contattato dal Tutor, indicato dall'Ente, che in maniera gratuita aiuterà l’imprenditore/professionista sia a valutare la sostenibilità del progetto relativo all'investimento finanziato sia a individuare con l’impresa almeno due bisogni formativi la cui mancata erogazione, da parte della banca, sarà causa di decadenza della garanzia.

scarica PDF