Nicola Patrizi | Project Manager

Giancarlo Proietto | Responsabile Operativo e Coordinamento Agenti Territoriali

OLTRE 60 SPORTELLI INFORMATIVI DELL’ENM ASSISTONO I GIOVANI NEET CHE VOGLIONO FARE IMPRESA CON “SELFIEMPLOYMENT”

L’Ente Nazionale per il Microcredito, in accordo con ANPAL ed in stretta collaborazione con Invitalia, partecipa all’a- zione sull’auto-imprenditorialità della Garanzia Giovani attraverso gli sportelli della Retemicrocredito, dislocati su tutto il territorio nazionale, con lo scopo di informare ed o rire supporto ai giovani NEET per potenziare gli accessi al Fondo rotativo SELFIEmployment.

Retemicrocredito è un network di sportelli informativi, operativo presso Comuni, Camere di commercio CPI ed Uni- versità, creato per promuovere e valorizzare il microcredito e le politiche sull’autoimpiego.
Consulta l’elenco sportelli più vicini alla tua residenza al link:
http://www.microcredito.gov.it/images/selemploy/ElencoSportelli_Rev_7_12_2017.pdf

Cosa è il fondo rotativo “SELFIEmployment”

Il Fondo SELFIEmployment promosso da ANPAL e gestito da Invitalia nell’ambito del Programma Garanzia Giovani nanzia con prestiti a tasso zero l’avvio di piccole iniziative imprenditoriali da parte di giovani NEET (che non stu- diano, non partecipano a corsi di formazione e non lavorano).
Grazie a SELFIEmployment i giovani NEET possono sviluppare il proprio progetto d’impresa e avviare piccole inizia- tive imprenditoriali con dei nanziamenti a tasso zero, senza necessità di garanzie reali o personali, nella forma del microcredito, del microcredito esteso e del piccolo prestito (da un minimo di 5.000 euro ad un massimo di 50.000 euro).

Possono concorrere all’assegnazione dei nanziamenti del Fondo rotativo SELFIEmployment tutti i giovani NEET che rispondono ai seguenti requisiti:

a) avere compiuto il 18esimo anno di età;
b) non frequentare un regolare corso di studi (secondari superiori, terziari non universitari o universitari) o di
formazione;
c) non essere inseriti in tirocini curriculari e/o extracurriculari;
d) essere disoccupati ai sensi dell’articolo 19, comma 1 e successivi del decreto legislativo 150/2015 del 14
settembre 2015;
e) avere residenza sul territorio nazionale;
f) aver aderito al Programma Garanzia Giovani, attraverso formale iscrizione.

Il ruolo degli sportelli informativi della retemicrocredito

Retemicrocredito in raccordo con Invitalia promuove un’intensa attività di animazione territoriale e di supporto per la compilazione della domanda di accesso ai contributi.
Tale attività è realizzata presso gli sportelli della Retemicrocredito ed attraverso incontri mirati, workshop e semi- nari, nei diversi territori regionali/locali.

nella predisposizione della domanda di finanziamento, a valere sul Fondo SELFIEmployment, e invio della stessa a Invitalia.

Obiettivo dell’animazione è di fondere la conoscenza del Fondo rotativo SELFIEmployment presso i giovani NEET, informarli dell’esistenza degli Sportelli della retemicrocredito ed offrire un accompagnamento nel momento della presentazione della richiesta di finanziamento attraverso il portale web Invitalia.
Rivolgendosi agli Sportelli della “retemicrocredito”, infatti, i giovani NEET saranno supportati passo dopo passo nella predisposizione della domanda di nanziamento, a valere sul Fondo SELFIEmployment, e invio della stessa
a Invitalia.

L’assistenza è realizzata dal personale “pubblico” degli oltre 60 Sportelli, supportato a sua volta da un team di esperti dell’ENM, responsabili a livello locale delle iniziative di di usione e di rete.

Come funziona lo sportello retemicrocredito

L’assistenza degli Sportelli ai giovani NEET prevede:

1. Prima accoglienza e orientamento generale la conpresentazione delle opportunità offerte dal Fondorotativo SELFIEmployment e delle modalità di accesso alla misura: passaggio per la misura 7.1, o direttamente presentazione della domanda per l’accesso ai benefici della misura 7.2

2. Descrizione delle caratteristiche del Fondo rotativo SELFIEmployment e dei requisiti obbligatori delle idee di impresa e dei business plan (secondo il modello previsto dal Fondo rotativo)

3. Prenotazione di un appuntamento con un esperto/a dell’ENM presso lo Sportello

4. Primo appuntamento per la presentazione del business plan e della documentazione predisposti dal giovane

5. Secondo appuntamento per il caricamento della richiesta di finanziamento sul Portale di Invitalia

6. Eventuale terzo appuntamento nel caso in cui il secondo non sia stato sufficiente a concludere l’iter di presentazione della richiesta di finanziamento online.

Gli esperti territoriali dell’Ente Nazionale Microcredito ed il personale degli Sportelli sono a disposizione dei giovani NEET per un’attività di a ancamento “responsabilizzante” al ne di favorire l’autonomia dei giovani aspiranti imprenditori nell’uso della modulistica, nella presentazione dell’idea imprenditoriale, nella gestione della pratica sul portale di Invitalia.

Sul portale dell’Ente Nazionale Microcredito sono riportate le informazioni degli oltre 60 Sportelli dove è pos- sibile ricevere l’assistenza personalizzata alla presentazione della domanda, con l’indicazione dei recapiti degli u ci, degli orari di ricevimento, degli indirizzi email degli agenti territoriali dell’ENM che garantiscono l’assisten- za ai giovani NEET nella presentazione della domanda.

LINK DI INTERESSE

http://selfiemployment.microcredito.gov.it/

http://www.garanziagiovani.gov.it/selfiemployment/Pagine/Selfiemployment.aspx

http://www.invitalia.it/site/new/home/cosa-facciamo/creiamo-nuove-aziende/selfiemployment.html

http://www.microcredito.gov.it/images/selemploy/ElencoSportelli_Rev_7_12_2017.pdf