Print Friendly, PDF & Email

Emanuela Greco

Abstract

È stata celebrata la prima edizione degli ENM AWARDS: un riconoscimento ideato dall’Ente Nazionale per il microcredito per sottolineare l’impegno di personaggi di levatura internazionale del mondo della finanza etica a supporto delle attività proposte dall’Ente nei settori del microcredito e dell’economia di impatto sociale. In questa prima occasione il premio è stato consegnato dal presidente ENM, Mario Baccini, nelle mani del dottor Francesco Liberati, Presidente del gruppo BCC Roma. Liberati si è impegnato anche simbolicamente a ricoprire il ruolo di goodwill amabassador del microcredito e della microfinanza sostenendo le ragioni di uno strumento che a buon diritto ha contribuito a diffondere attraverso la sigla del primo accordo con l’Ente da cui è ha preso origine la via italiana al microcredito nel sostegno alle pmi.

L’iniziativa - ENM AWARDS

Lo scorso 6 Maggio presso la sala Pia dell’Università LUMSA di Roma, alla presenza del Magnifico Rettore Francesco Bonini, si è svolta la prima edizione dell’ ENM Awards, la cerimonia di premiazione del Goodwill Ambassador dell’Ente Nazionale per il Microcredito.

Questo importante premio è simbolo di riconoscimento per chi attraverso azioni concrete ha contribuito a dare valore all’operatività del Microcredito, sostenendo progetti di economia sociale rispettando i principi di solidarietà umana come strumento di sviluppo economico e sociale.

Il Presidente ENM Mario Baccini ha spiegato che “la natura simbolica di questo incarico, vuole essere da un lato un omaggio a quegli ambasciatori nominati dalle Nazioni Unite come fautori della diplomazia preventiva attraverso la cultura e la testimonianza e dall’altro il ricordo delle nostre radici di Ente pubblico nato proprio dall’appello UN del 2005 per l’anno internazionale del microcredito come potente strumento di lotta alla povertà e all’esclusione sociale e finanziaria”. Per tale ragione, quest’anno a ricevere questo riconoscimento è stato il Dottor Francesco Liberati, Presidente del Gruppo BCC Roma, a testimonianza della sua sua esperienza come precursore di una nuova epoca e allo stesso tempo primo fra tutti ad aver creduto nello sviluppo della Microfinanza nel nostro Paese sottoscrivendo con l’Ente il primo accordo per l’erogazione dei finanziamenti e rendendo operativa la via italiana al microcredito.

GOODWILL AMBASSADOR ENM

Francesco Liberati Presidente del Gruppo BCC Roma è l’uomo “simbolo della banca della gente”, un uomo che da sempre ha creduto nell’attività bancaria aiutando le piccole e medie imprese e le persone a raggiungere i loro obiettivi attraverso un aiuto concreto. Presidente del Gruppo BCC di Roma è stato scelto come GOODWILL AMBASSADOR dell’ ENM per le sue spiccate qualità personali e per la sua maturata esperienza in progetti di economia sociale di mercato, in ambito bancario e finanziario e per la sua devozione al sociale concretizzata attraverso campagne indirizzate alla persona e al benessere diffuso.

Liberati, abruzzese di origine, ha tagliato quest’anno il traguardo dei 60 anni di operatività in banca, e ricevendo il premio ha sottoscritto simbolicamente l’impegno come goodwill ambassador del Microcredito per sostenere progetti di economia sociale, rispettando i principi di solidarietà umana come strumento di sviluppo economico e sociale, per promuovere le attività di economia sociale, di Microcredito e Microfinanza come best practices, abbracciando le ragioni della finanza sostenibile e dell’economia sociale e di mercato come strumenti di promozione del benessere dell’individuo. Nelle motivazioni del premio consegnatogli dal presidente dell’Ente si legge: “Il Dottor Francesco Liberati ha sempre testimoniato con azioni concrete il suo sostegno ad un’economia focalizzata sulla persona, con attenzione particolare verso il territorio e le sue necessità.”

La cerimonia si è svolta presso la sala Pia dell’Università LUMSA di Roma, luogo prediletto da Papi e studiosi per sostenere le ragioni della fraternità e del sostegno ai più deboli, luogo, dunque, rappresentativo del messaggio insito nell’economia sociale e di mercato di cui il microcredito è strumento. La cerimonia si è svolta alla presenza del magnifico rettore della LUMSA, il professor Francesco Bonini, che ha portato il saluto dell’Istituzione Universitaria in omaggio al premiato ed alle sue attività di sostegno alle persone.

Il premio

L’iconico riconoscimento è stato realizzato dal Maestro orafo di fama internazionale Gerardo Sacco. L’opera plasmata in argento e plexiglass unisce innovazione, tradizione e creatività nello stesso oggetto, esprimendo un simbolismo legato sia al logo dell’Ente sia alle ragioni etiche della microfinanza. La scultura pone in rilievo il logo ENM, che simboleggia un abbraccio universale.

Il premio è una scultura a tutto tondo che nella parte frontale rispetta i colori giallo e blu del logo Ente, mentre è stata interpretata dal Maestro Sacco nella parte posteriore.

Il marchio dell’Ente Nazionale per il Microcredito unisce semplicità e chiarezza concettuale e sintetizza in particolare il valore di solidarietà umana come strumento di sviluppo economico e sociale. L’interpretazione del Maestro Sacco in questa ottica sottolinea attraverso l’incisione del Buon Samaritano e del simbolo dell’economia circolare, il valore della microfinanza.

In particolare nel retro, le due parentesi diventano delle mani stilizzate, che partendo dalla sfera sotto in argento placcato oro, con il simbolo dell’economia circolare, si protendono verso la sfera più grande che rappresenta la scena del Buon Samaritano, speranza per tutte le persone, e soprattutto rappresenta il valore della solidarietà umana come strumento di sviluppo economico e sociale.

Print Friendly, PDF & Email
© 2019 Rivista Microfinanza. All Rights Reserved.