SPORTELLI E TERRITORIO: LA RETE ENM IN ITALIA "IL CASO SICILIANO"

Print Friendly, PDF & Email

SPORTELLI E TERRITORIO: LA RETE ENM IN ITALIA "IL CASO SICILIANO"

roberto Marta
Coordinatore Area Sportelli e Territorio

L’Ente Nazionale per il Microcredito, in poco più di sette anni di attività, ha aperto su tutto il territorio nazionale una rete di oltre 160 sportelli informativi sul Microcredito e l’Autoimpiego ed una piattaforma specialistica informativa “retemicrocredito.it”, in grado di fornire uno strumento di riferimento utile agli operatori di sportello e gli agenti territoriali ENM per una puntuale informazione ai cittadini che vogliono avviare un’attività micro-imprenditoriale e sono interessati a conoscere meglio le opportunità offerte dal microcredito e dagli altri incentivi esistenti a livello locale e nazionale. L’azione di sistema per la creazione di una rete diffusa di sportelli informativi sul microcredito e l’autoimpiego è stata realizzata dall’ENM in base ad un accordo con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali dispiegandosi in due interventi: il primo, implementato nel periodo 2012-2013 e denominato “Microcredito e Servizi per il lavoro” si è rivolto alle regioni Obiettivo Convergenza (Sicilia, Puglia, Calabria e Campania); il secondo “Microwork: fare rete per il microcredito e l’occupazione”, attuato tra il 2014-2015 è stato indirizzato all’estensione delle rete degli sportelli alle regioni dell’Obiettivo Competitività (Centro-nord). Dal 2017 l’evoluzione della Rete di presidi dell’Ente sul territorio si sostanzia nella nascita dell’Area Sportelli e Territorio ENM. Gli Sportelli Unici ENM, ospitati presso CPI (Regioni), Comuni, Comunità montane, Camere di Commercio ed Università vedono coinvolte 135 amministrazioni ed enti. I risultati conseguiti hanno avuto importanti ricadute sia in termini di aumento della conoscenza del tema del microcredito tra gli utenti dei servizi creati, sia dal punto di vista dell’accrescimento delle competenze del personale delle amministrazioni aderenti tale che ad oggi continuano a pervenire da parte delle amministrazioni ed enti locali richieste di apertura di sportelli. L’Ente, dopo una procedura di valutazione dell’esistenza delle condizioni tecnicofunzionali per l’avvio di uno Sportello Unico, procede quindi a formalizzare un Atto d’impegno che regolerà i rapporti tra l’amministrazione e l’ENM. Il lavoro di ricerca e controllo sugli sportelli attivi sul territorio, effettuate dall’Ufficio Centrale di Coordinamento dell’Area Sportelli e Territorio, permette di monitorare l’andamento nazionale delle pratiche sottoscritte dagli utenti che si recano presso gli stessi punti informativi. In particolare è stato rilevato che dall’anno 2018 ad oggi sono state sottoscritte 672 pratiche facendo classificare tra le Regioni con maggior numero di prestazioni la Puglia, la Calabria e il Lazio. Secondo i dati raccolti la richiesta di informazione per l’autoimprenditoria in italia proviene maggiormente nel periodo primaverile da soggetti per lo più tra i 25 ed i 34 anni di età. Gli uomini sono i maggiori interessati alle nostre iniziative con 426 pratiche avviate nel corso dell’anno, contro le 246 delle donne. L’ultima inaugurazione svolta nel mese di Settembre 2019 è avvenuta presso la CCIAA della Romagna alla quale erano presenti il Presidente dell’ENM Mario Baccini insieme al Dott. Roberto Marta, Responsabile Area Sportelli e Territorio, della CCIAA della Romagna erano presenti il Presidente Alberto Zambianchi insieme al Dott. Antonio Nannini Segretario Generale, il Responsabile del nuovo sportello informativo insieme alle due operatrici e l’Agente territoriale dell’ENM, Dott. Fabrizio Palai. Ad assistere all’inaugurazione anche il Presidente dell’Ente Attuatore Zeinta

De Borg, Dott. Daniele Pivi insieme al Dott. Antonio Cuccolo. L’evento è iniziato con la presentazione della Mission dell’Ente condivisa dalla stessa Pubblica Amministrazione e si è concluso con la firma dell’Atto d’Impegno tra le due autorità presenti e la consegna da parte del Presidente dell’ENM della targa istituzionale al Presidente della CCIAA della Romagna. Una delle aperture strategiche, effettuata negli ultimi dodici mesi, riguarda la Regione Sicilia e nello specifico il Libero Consorzio Comunale di Agrigento (ex Provincia di Agrigento) che ha manifestato il proprio interesse ad aprire sette sportelli sul territorio agrigentino,

utilizzando i presidi degli Uffici URP Provinciali. Una “rete nella rete” che, insieme agli Sportelli preesistenti nell’area agrigentina, contribuisce alla totale copertura territoriale.

Il caso Siciliano
SPORTELLO presso URP del LIBERO CONSORZIO AGRIGENTINO

Il 27 novembre 2018 è stato siglato l’atto d’impegno tra l’ex Provincia Regionale e l’Ente Nazionale per il Microcredito per consentire l’apertura di 7 nuovi “Sportelli Unici” pensati strategicamente su tutto il territorio agrigentino ed a copertura dell’intera provincia. Presenti alla cerimonia di sottoscrizione dell’atto il Commissario Straordinario del Libero Consorzio Comunale di Agrigento, dott. Alberto Girolamo Di Pisa, il Presidente dell’Ente Nazionale per il Microcredito dott. Mario Baccini, il responsabile dell’Area Sportelli, dott. Roberto Marta e l’Agente Territoriale dell’E.N.M. per la Sicilia dott.ssa Valentina Lupo che dinnanzi ad una folta platea, ricca anche di personalità di spicco (dal Prefetto Dario Caputo, al Questore Maurizio Auriemma, al Comandante provinciale dei carabinieri Colonnello Giovanni Pellegrino, al Presidente dell’ordine dei commercialisti di Agrigento dott.ssa Paola Maria Giacalone e alVice provveditore agli studi dott.ssa Elvira De Felice), sono intervenuti a rappresentare l’importante iniziativa. L’apertura degli Sportelli informativi è stata pensata presso le sedi URP di Agrigento, Bivona Licata, Sciacca, Canicattì, Cammarata e Ribera, perché vocate naturalmente ad essere il punto di primo contatto informativo e di accesso della Provincia. Gli operatori del Libero Consorzio comunale di Agrigento, in giorni ed orari specifici, sono a disposizione dell’utenza per informare gratuitamente delle opportunità promosse dall’E.N.M. sino alla scelta dello strumento più adatto alle esigenze poste in essere, tanto per le imprese già esistenti quanto per quelle da avviare. Non si tratta solo di un bel risultato. L’operazione -unica nel suo genere- proposta dall’Agente territoriale dell’E.N.M. Valentina Lupo e fortemente voluta dal Responsabile nazionale dell’Area Sportelli dott. Roberto Marta, rappresenta un unicum nel panorama nazionale della Rete degli Sportelli. Il progetto pilota si prefigge l’obiettivo di fornire l’erogazione del servizio informativo in maniera organizzata coprendo l’intero territorio provinciale e riuscendo a raggiungere così sia i giovani agrigentini che chiunque fosse interessato ad avviare o ampliare l’attività d’impresa. L’iniziativa si attesta tra quelle volute dall’Ente che in una fase evolutiva della “Rete Microcredito” porterà gli Sportelli Unici dell’E.N.M. a divenire punti informativi di riferimento, sempre più completi, per tutte le iniziative nazionali ed internazionali attive sul microcredito. Un’occasione da non perdere per i tanti italiani che vogliono fare impresa scegliendo di rimanere nel proprio Paese!

Print Friendly, PDF & Email