Print Friendly, PDF & Email

Alessandro Zanfino - Presidente Fincalabra Spa

La finanziaria regionale calabrese Fincalabra SpA è sempre più attiva e orientata a realizzare percorsi importanti di autoimprenditorialità, che rappresenta per i singoli beneficiari un cammino di sfida e di realizzazione personale. Essere imprenditore di sé stessi significa abbracciare l’autonomia, la creatività e la responsabilità. È il coraggio di trasformare idee in azioni concrete, di affrontare rischi e di adattarsi al cambiamento. È proprio l’accettazione del rischio, l’elemento centrale di ogni successo. Nella mia esperienza di manager pubblico ho sempre osato, ma con estrema professionalità e dedizione, ed è così che sono arrivati i grandi successi professionali e societari.

L’autoimprenditorialità riflette proprio questo: la capacità di individuare opportunità anche nelle sfide, di coltivare la propria passione e di trasformarla in un progetto imprenditoriale. È un viaggio che richiede dedizione, perseveranza e capacità di apprendimento continuo.

In questo mondo in rapida evoluzione, l’autoimprenditorialità diventa sempre più cruciale. Essa incoraggia l’innovazione, promuove la diversità di pensiero e contribuisce alla crescita economica e sociale. Sviluppare competenze imprenditoriali personali non solo implica la creazione di un’attività, ma insegna anche la resilienza, l’adattabilità e la leadership necessarie per

superare gli ostacoli e creare impatti positivi nella propria vita e nella comunità. L’autoimprenditorialità, infine, è un percorso di crescita personale che non solo può portare al successo finanziario, ma può anche ispirare e influenzare positivamente gli altri, incoraggiandoli a perseguire i propri sogni e a realizzare il proprio potenziale.

Quali sono i passi da compiere e quali gli step obbligatori da percorrere? Eccoli:

  • Creazione di Impresa: dal concetto all’attuazione

La creazione di impresa è un’arte che richiede passione, determinazione e una strategia ben definita. Per passare dall’idea all’attuazione è necessario un mix di creatività imprenditoriale e solide competenze gestionali. È un vero e proprio percorso, dunque, quello che porta alla nascita di un’impresa di successo.

  • L’idea imprenditoriale

Tutto inizia con un’idea. Questo concetto può essere innovativo, risolvere un problema esistente o creare un valore unico nel mercato. È fondamentale esaminare l’idea da molteplici prospettive, valutando la sua fattibilità, il target di mercato e il suo potenziale di crescita nel tempo.

  • La ricerca e la pianificazione

Una volta che l’idea è chiara, è essenziale effettuare una ricerca di mercato approfondita. Comprendere il pubblico di riferimento, analizzare la concorrenza e valutare le tendenze del settore, aiuta a formulare una strategia solida. La creazione di un business plan dettagliato, che delinei obiettivi, strategie di marketing, struttura operativa e proiezioni finanziarie, è un passo fondamentale.

  • La strutturazione dell’impresa

La scelta della struttura aziendale (SRL, SPA, impresa individuale, etc.) è cruciale e dipende dalle esigenze specifiche dell’attività. Questo passo coinvolge anche la definizione dei ruoli e delle responsabilità dei membri del team, la creazione di una brand identity e l’acquisizione delle risorse necessarie.

  • L’aspetto finanziario

Il finanziamento è spesso una delle sfide principali nella creazione di un’impresa. Gli imprenditori possono considerare varie fonti di finanziamento: investitori, prestiti, crowdfunding o fondi personali. Una gestione finanziaria accurata è cruciale per il successo a lungo termine.

  • L’esecuzione e l’adattamento

Lanciare l’impresa è solo l’inizio. L’abilità di eseguire il piano iniziale e adattarsi ai feedback del mercato è fondamentale. Monitorare costantemente le prestazioni, apportare modifiche e miglioramenti, e adattarsi alle esigenze mutevoli del mercato sono elementi essenziali per un successo a lungo termine.

  • La crescita e l’innovazione continue

Una volta avviata, l’impresa deve continuare ad evolversi. Questo può comportare l’espansione delle offerte, l’ingresso in nuovi mercati, l’adozione di tecnologie innovative e l’adattamento alle esigenze emergenti dei clienti.

La creazione di impresa è dunque un viaggio emozionante, ma impegnativo. Richiede coraggio, dedizione e resilienza. Dal concepimento di un’idea all’attuazione pratica. L’intero processo richiede pianificazione, flessibilità ed un costante impegno per l’eccellenza. Tuttavia, con la giusta strategia, una mentalità imprenditoriale ed una dose importante di determinazione, è possibile trasformare un’idea in una realtà di successo.

Nell’esperienza dei diversi avvisi di finanziamento che Fincalabra ha erogato per conto della Regione Calabria, abbiamo notato che più è elevata la preparazione degli aspiranti imprenditori, più si costruisce la consapevolezza dei mezzi, degli strumenti di lavoro, dei punti di forza e di debolezza del progetto, più ci si avvicina a creare imprese di successo.

Per questo, ormai, ogni avviso pubblico di finanziamento porta necessariamente con sé un’azione di formazione, di accompagnamento e tutoraggio. Infatti è sempre prevista la concessione di un aiuto sotto forma di sovvenzione per il supporto tecnico per i primi 24 mesi (anche mediante modalità telematiche), con attività finalizzate a fornire alle imprese beneficiarie assistenza tecnica sulle agevolazioni ed a trasferire competenze per il miglior esito delle iniziative finanziate.

Una di queste esperienze, per esempio, il Bando “Frois” (Fondo regionale per l’occupazione e l’inclusione sociale), con una dotazione finanziaria di ben nove milioni di euro, ha avuto come obiettivo primario quello di sostenere, attraverso la concessione di finanziamenti a tasso agevolato, l’avvio di nuove iniziative imprenditoriali, da parte di categorie di disoccupati di lunga durata, di soggetti con maggiori difficoltà di inserimento lavorativo, di persone a rischio di disoccupazione di lunga durata, e dei percettori di ammortizzatori sociali, giunti al termine della fruizione degli stessi. La finalità sopra esposta è stata, quindi, perseguita attraverso il sostegno agli investimenti per la creazione di nuove imprese (mediante la realizzazione di investimenti in attivi materiali ed immateriali e la eventuale acquisizione di servizi), con la concessione di un aiuto sotto forma di finanziamento a tasso agevolato (a tasso zero).

Questa attività puramente finanziaria è stata accompagnata da un percorso di tutoraggio, fornito da esperti della materia, ai giovani aspiranti imprenditori, che ha reso le idee imprenditoriali molto più solide, qualificate e concrete.

Anche in occasione dei prossimi bandi che Fincalabra si accinge ad emanare (imprenditoria femminile, start up, ricerca e innovazione), questo modello di doppio aiuto, finanziario e formativo, sarà la bussola per orientare chi voglia fare impresa.

Per quanto riguarda l’avviso riservato alle donne, il Fondo ha come obiettivo primario di sostenere, attraverso la concessione di finanziamenti a tasso agevolato, l’avvio di nuove iniziative imprenditoriali, da parte di donne: ricadenti nelle categorie di disoccupati di lunga durata, di soggetti con maggiori difficoltà di inserimento lavorativo, di persone a rischio di disoccupazione di lunga durata, e dei percettori di ammortizzatori sociali, giunti al termine della fruizione degli stessi o da essi fuoriusciti o donne occupate. I soggetti destinatari devono avere seguito e completato positivamente percorsi formativi e di accompagnamento alla creazione di impresa svolti in collaborazione tra Regione Calabria e Ente Nazionale per il Microcredito, nell’ambito del progetto Yes I Start Up Donne Calabria. La finalità è quindi perseguita attraverso il sostegno agli investimenti per la creazione di nuove imprese femminili, mediante la realizzazione di investimenti in attivi materiali ed immateriali e la eventuale acquisizione di servizi. L’avviso prevede, contestualmente alla concessione di un finanziamento agevolato, la concessione di un aiuto sotto forma di sovvenzione (contributo a fondo perduto e supporto tecnico del Soggetto Gestore - tutorship e mentorship) a valere sulle risorse del Fondo. L’investimento oggetto dell’agevolazione dovrà essere realizzato e localizzato nel territorio della regione Calabria. Possono presentare domanda imprese femminili ancora da costituire (i soggetti si impegneranno alla costituzione di un’impresa rientrante nella definizione di PMI entro 30 giorni dalla comunicazione del provvedimento di concessione del finanziamento), o già costituite da almeno 12 mesi, composte da uno o più soggetti. L’avviso si concentra sul target femminile delle donne che hanno seguito percorsi di accompagnamento alla creazione di imprese, alle quali è offerto un sostegno all’inserimento lavorativo, attraverso l’autoimprenditorialità.

Questo avviso è l’esempio della sinergia istituzionale ormai rodata fra la Regione Calabria, Fincalabra e l’Ente Nazionale per il Microcredito, che rappresenta un valore aggiunto per tutta l’azione pubblica orientata a garantire a tutti i possibili beneficiari la massima convergenza istituzionale sugli obiettivi di sviluppo e di crescita - non solo economica - da raggiungere.

Print Friendly, PDF & Email
© 2019 Rivista Microfinanza. All Rights Reserved.