sigarette elettronicHe: uno store per il mio paese

Print Friendly, PDF & Email

Casoria (napoli) la locanDa Dello svapo store biagio bartiromo Grazie al Selfiemployment sono riuscito ad aprire la mia piccola attività nel settore dello svapo, cioè delle sigarette elettroniche. La mia idea è nata tanti anni fa, non riuscivo a trovare lavoro e pensavo di emigrare in Germania. Una domenica guardando la televisione ho saputo che c’era la possibilità, per i giovani, di accedere a dei finanziamenti e così, con l’aiuto del mio commercialista, abbiamo contattato varie persone e siamo riusciti ad effettuare questa domanda per il Microcredito. Bisogna avere almeno conoscenze di base per accedere a questo selfiemployment, c’è bisogno di qualcuno che ti segua e sono stato molto fortunato perché ho conosciuto persone che mi hanno accompagnato nel percorso, il mio tutor continua ancora a seguirmi e grazie a tutti loro siamo riuscito a realizzare questo mio sogno. Ecco come sono riuscito a rimanere in Campania senza dover più emigrare. Quanto hai chiesto di finanziamento? hai seguito un corso di formazione per accedere al finanziamento? come si è sviluppato questo tuo progetto? Questo mio progetto si è sviluppato con un accesso al Microcredito, abbiamo fatto domanda per un microcredito esteso, dai 25.000 più altri altri 10.000, presentando vari preventivi e seguendo dei corsi di formazione. Le tempistiche variano, io ricordo di averci messo nove mesi circa per realizzare tutto il progetto. Il progetto viene esaminato e se c’è l’approvazione si va avanti. Non è complicatissimo: servono conoscenze di base sulla materia, persone che ti possano seguire e accompagnare passo passo. Ripeto che in questo sono stato molto, molto fortunato. Biagio consiglieresti, a chi come te vuole avviare una propria impresa, un proprio progetto imprenditoriale, di accedere al microcredito? Prima pensavi di migrare, di andare in un altro Paese e poi invece sei riuscito a realizzare il tuo sogno qui in Italia. Cosa diresti ai giovani? Assolutamente sì! infatti già lo faccio e continuo a farlo con altri amici. È una grande opportunità, prima magari c’era la giustificazione morale di dire in Italia non c’è possibilità, adesso la possibilità c’è! io sono la prova vivente che lo Stato non ti lascia solo, le istituzioni non ti lasciano da solo! questa occasione da cogliere al volo e anche un grande strumento di lotta alla disoccupazione. Anche se abbiamo passato momenti difficili con il covid e continuiamo a passarli perché non siamo usciti del tutto da questa bufera, io penso che bisogna tenere duro e che questo è stato un grande banco di prova. Questo periodo complicato ci ha rafforzato molto e invito tutti i miei coetanei e tutti coloro che vogliono fare impresa in Italia a pensare che anche qui da noi l’impresa si può fare e ringrazio Invitalia e il Selfiemployment per la grande opportunità che mi hanno dato.

Print Friendly, PDF & Email
© 2019 Rivista Microfinanza. All Rights Reserved.