STORIE DI GIOVANI NEET E NUOVE IMPRESE

Print Friendly, PDF & Email

DAVIDE - BARBERIA

Mi chiamo Davide ho 26 anni, sono di Davoli e, dopo aver fatto un’esperienza lavorativa a Roma di 2 anni, ho deciso di aprire una barberia nel mio paese, perché credo nella mia terra.

Sono venuto a conoscenza della possibilità di accedere ad alcuni incentivi e ho voluto provare. Grazie a Cantieri di Imprese ho seguito un corso che si chiama Yes I start Up e che mi ha preparato al colloquio e a quello che sarebbe stato il mondo lavorativo.

Prima di tornare qui a Davoli ho cercato di fare un pò di esperienza a Roma seguendo un’Accademia e fermandomi a lavorare per un paio di anni. Quella esperienza mi è servita molto per aumentare le mie capacità, infatti tornato nel mio paese mi sentivo pronto per aprire un’attività tutta mia, che ormai ha compiuto da un anno.

Il corso che ho seguito è stato molto utile e mi ha preparato a entrare nel mondo dell’imprenditoria. Certo all’inizio non è stato semplice soprattutto a livello burocratico, perché ci sono molte pratiche da sbrigare e ovviamente per chi non è del settore non è così facile fare tutto da solo. Per fortuna tramite Cantieri d’Imprese sono stato seguito dai vari tutor che, passo dopo passo, mi hanno spiegato ogni cosa.

Il corso che hai seguito lo consiglieresti ad altri giovani che come te vogliono entrare nel mondo dell’imprenditoria?

Il corso che ho seguito ovviamente lo consiglio, vista la possibilità che offre sarebbe un peccato non approffitarne. Ci sono Enti specializzati che ti seguono e ti preparano per raggiungere l’obiettivo ed è giusto che i giovani ci provino, è giusto che chi ha l’idea di fare impresa qui nel proprio territorio ci resti e sfrutti al meglio le possibilità offerte.

C’è stato interesse da parte dei tuoi amici e conoscenti nel sapere come sei riuscito ad aprire la tua impresa?

All’inizio rientrato da Roma pensavo di trovare un po’ di difficoltà perché ho notato subito delle differenze tra qui e Roma a livello lavorativo, per fortuna invece la clientela e le persone in generale hanno capito subito il mio modo di lavorare e lo hanno apprezzato sin da subito.

Gabriele - FISIOTERAPISTA

Mi chiamo Gabriele Francavilla ho 30 anni, ho studiato fisioterapia all’Università di Catanzaro, e sono originario di Soverato, una piccola città della Calabria in provincia di Catanzaro.

Ho avviato la mia impresa che si chiama “fisiodoc” ed è un laboratorio di fisioterapia.

L’idea di far nascere questa impresa qui è appunto quella di poter rimanere in questa terra che adoro e che mi dà la possibilità di avere una qualità della vita alta. Sicuramente non è facile iniziare un percorso da zero, però ci sono queste possibilità come il microcredito che fanno in modo che anche i giovani come me e come tanti altri possano avviare la propria impresa.

Io ho scelto di valorizzare il mio percorso di studi qui in Calabria perché il lavoro da dipendente non mi piaceva molto e avevo voglia di creare qualcosa di mio e di creare un servizio per il territorio completo e di valore e quindi ho deciso di rimanere qui.

Ho conosciuto il microcredito grazie a Cantieri d’Impresa e in particolare grazie a Salvatore Modaffari che conoscevo già prima, sotto altri profili, e che mi ha permesso di avvicinarmi a questo mondo e capire un po’ il mondo dell’impresa anche grazia al corso al quale Salvatore mi ha inviato che è Yes I Start Up.

Questo corso mi ha dato la possibilità di vedere la mia impresa non solo da un punto di vista professionale ma anche imprenditoriale in quanto per mantenere un’azienda è necessario anche produrre e questo è un passo importantissimo perché ti regala la possibilità di avere una solidità mentale per poter portare avanti le tue idee.

Nel nome della mia azienda viene riportata la parola “doc” che ricorda un po’ il dottore ma in realtà ha un significato autoctono, questo perché ci tengo a rimanere ancorato alla mia terra riportando nel mio logo le onde del mare.

Devo ringraziare il microcredito che ha fatto sì che questo mio sogno di avviare la mia impresa si realizzasse e che potessi apportare sul territorio un servizio di altissima qualità con un bell’investimento e con la possibilità anche per un giovane che non ha la busta paga di accedere comunque ai finanziamenti ordinari per avviare la propria impresa.

Quali sono i servizi che offri presso la tua attività?

Offro servizi di fisioterapia sia strumentali che manuali. L’obiettivo è quello di espandere l’attività e cercare di avviare un ambulatorio completo che possa occuparsi del benessere nel senso olistico, a 360 gradi, quindi anche da un punto di vista psicofisico.

È stato difficile il percorso di accesso a questo progetto?

In realtà non è stato molto difficile in quanto Cantieri d’Impresa mi ha guidato dall’inizio alla fine, si sono fatti carico della mia esperienza e della mia pratica anche dal punto di vista burocratico alleggerendo tantissimo il peso dello sviluppo.

Che cos’è per te il microcredito?

Per me il microcredito è possibilità, avanzamento e sviluppo!

Raffaella - crystal nails

Io mi chiamo Raffaella Facciolo ho 31 anni e sono di Catanzaro, ci tengo a precisare che oltre ad essere una giovane imprenditrice sono anche mamma di due bambini, uno di 4 anni e una di 3 mesi.

Faccio questa precisazione perché io ho frequentato il corso Yes I Start Up quando ero ancora incinta e ho avuto grazie a cantieri di imprese la possibilità di seguire il corso on-line concretizzando così la mia idea di impresa.

Infatti ci troviamo qui nella mia accademia dove vendo i prodotti del marchio Christian Lights che è un brand che riguarda la ricostruzione unghie, ed è un brand a livello mondiale e si occupa non solo della vendita dei prodotti ma anche della formazione.

È stato difficile il percorso per arrivare ad aprire la tua attività? I tutor ti hanno aiutato? Il corso che hai fatto ti è sembrato utile?

Credo che aver frequentato il corso Yes I Start Up sia stato di grandissimo aiuto perché mi ha permesso di sviluppare un business plan. Grazie al corso sono riuscita ad avere le idee più chiare. I tutor mi hanno seguito passo passo e inoltre il supporto di Cantieri di imprese è stato decisivo nella mia formazione e realizzazione della mia impresa.

Sono una persona che ha molte idee quindi il primo passo è stato aprire questa accademia ma sicuramente in futuro vorrei prendere un master per insegnare proprio qui nella mia accademia. Quindi oltre ad essere rivenditrice e ad organizzare corsi, l’obiettivo è anche quello di insegnare. Ma non solo, un’altra mia idea è quella di ingrandire integrando con dei servizi alla persona. Infatti attualmente sto frequentando un altro corso che mi rilascerà la qualifica per l’estetica.

Penso sia quello che dovrebbe fare ogni imprenditore, ossia avere ogni giorno nuove idee per migliorare la propria attività.

Se dovessi descrivere il microcredito sicuramente le prime parole che mi vengono in mente sono: aiuto e futuro, perché grazie a questo sostegno che ho ricevuto sono riuscita a realizzare la mia attività.

Valeria - PESCHERIA

Mi chiamo Valeria Lanzo, ho aperto la mia attività insieme al mio compagno, io avevo già lavorato in una pescheria e quindi ci è venuta l’idea di aprire un negozio nostro. Ho frequentato il corso Yes I Start Up, e ho ottenuto il finanziamento con selfiemployment. Per aprire l’attività ci sono voluti €43000 e abbiamo aperto nel mese di giugno 2022.

Siamo aperti da soli tre mesi, purtroppo non è partita benissimo perché con l’estate la gente va al mare e non cucina, quindi abbiamo venduto poco pesce.

Consiglio assolutamente il corso Yes I Strt Up, per me è stato utilissimo, soprattutto la presenza, perché io online non l’avrei mai fatto. Prima dell’esame ho fatto delle videochiamate con l’insegnante che mi sono servite tantissimo. È stata un’esperienza molto utile infatti l’ho già consigliata ad alcuni amici e molti si sono già iscritti.

Con l’anno nuovo speriamo di crescere e mettere anche la cucina così da offrire alla clientela prodotti già pronti all’uso.

Luca - RIPARAZIONI TELEFONO

Io mi chiamo Luca Sirianni e insieme a mia moglie Saveria abbiamo aperto da quasi 2 anni un’attività di riparazioni smartphone, tablet e computer.

Abbiamo effettuato il corso di Yes I start Up totalmente gratuito e durante questo corso ci hanno spiegato come aprire la nostra attività.

Io inizialmente ero assunto presso un’altra azienda nella quale avevo fatto un pò di esperienza così ci è venuta in mente l’idea di metterci in proprio. Siamo venuti a conoscenza del corso Yes I Start Up tramite un amico che mi ha spiegato appunto che c’era questa possibilità attraverso questo corso di poter aprire un negozio grazie a dei finanziamenti, così abbiamo iniziato a frequentare il corso e alla fine abbiamo ottenuto il finanziamento con Selfiemployment in circa sei mesi che ci ha permesso di realizzare la nostra impresa.

Quale’è stata la cosa più bella del corso, quella più utile, e quella che vi è piaciuta di meno?

Per me il corso è stato tutto utile, non c’è una cosa che non mi sia piaciuta, perchè la docente ci ha spiegato sempre tutto per bene, passo passo, ci ha spiegato i vantaggi e gli svantaggi dell’aprire un’attività, rispondeva a tutte le nostre domande e ci chiariva ogni dubbio, quindi è stato utilissimo e infatti lo consiglio a tutti i miei coetanei che sognano di aprire un’attività perchè ci sono molte cose da imparare e che bisogna sapere prima di aprire una impresa.

Andrea - Caseificio “la Mozzarellona”

Andrea e la moglie hanno aperto la loro attività casearia, lei è l’anima del commercio, lui, da sempre, è l’artigiano, l’artista, da quando aveva 14 anni ha fatto il casaro, ovvero si è dedicato alla produzione di mozzarella artigianale. L’idea della moglie è stata quella di frequentare il corso di Yes I Start up Calabria e cercare di capire come poter avviare la propria impresa in modo che questa grande tradizione di Calabria e questo grande lavoro portato avanti da Andrea negli anni, potesse divenire l’azienda di famiglia, dove anche i loro figli potessero lavorare, portando avanti per il futuro la tradizione di questa arte antica.

Finito il corso hanno avviato le pratiche per il finanziamento e finalmente hanno potuto aprire l’azienda, che va molto bene a detta degli stessi titolari e che oggi è un fiore all’occhiello dell’artigianalità del prodotto biologico in tutta la zona. L’idea è quella di poter riuscire a realizzare anche altri punti vendita di questa eccellenza, che parte dalla mungitura, la pastorizzazione fino alla realizzazione a mano delle mozzarelle, processo lungo è faticoso. Lo stesso Andrea sostiene che il prodotto non può essere deprezzato, anzi valorizzato, e ha deciso di non entrare in competizione con la produzione industriale e non vendere mai alle grandi catene di distribuzione, proprio perchè ci si mettono tanta cura e amore nel realizzarlo, quindi può essere venduto solo al giusto prezzo. Questo è un esempio di come si può realizzare, grazie a formazione, educazione finanziaria e alla possibilità di accedere a un finanziamento, un sogno che dura da tutta una vita e quindi con il proprio lavoro realizzare se stessi e la propria famiglia.

Marco - Fisioterapia

Sono titolare insieme ad altri due soci del centro Rappresentative di Vibo Valentia, finita l’Università abbiamo deciso con i miei colleghi di cercare qualcosa che potesse aiutarci per aprire un centro tutto nostro. Si tratta di un centro di riabilitazione. Su internet abbiamo trovato il corso di Yes I start Up così incuriositi ci siamo informati sull’Ente Nazionale per il Microcredito, il quale ci ha fornito tutte le informazioni per giungere alle informazioni. Abbiamo deciso di intraprendere questo percorso dopo esserci laureati all’Università di Catanzaro in fisioterapia. Utilizzando la piattaforma abbiamo trovato il finanziamento di Io Resto al Sud, così ci siamo affidati ad un soggetto attuatore dell’Ente Nazionale per il Microcredito e abbiamo partecipato al corso Yes I start Up, questo corso ci ha permesso di avere numerose nozioni riguardo sia il finanziamento ma anche la gestione dell’attività e un business plan, e tutto quello che riguarda il nostro settore. Una volta terminato il corso abbiamo presentato la domanda, ci è stata accolta e siamo stati in un certo senso aiutati e coordinati da un tutor di Invitalia che ci ha permesso di arrivare alla conclusione del nostro percorso.

Il corso di Yes I start Up è stato molto utile per mettere a fuoco la nostra idea di impresa, infatti la prima cosa che abbiamo fatto è stato il business plan, ognuno di noi ne ha dovuto compilare uno, quindi ognuno ha dovuto inserire le sue idee, alla ricerca del suo competitor, la ricerca della nostra idea di business.. Quindi da lì abbiamo unito le tre idee, e il nostro tutor e il soggetto attuatore ci ha permesso alla fine di utilizzare un’idea principale seguendo comunque la logica di tutti e tre.

Rispetto ai normali centri di fisioterapia noi abbiamo cercato di andare oltre e non fermarci solo agli elettromedicali e alle solite terapie, infatti abbiamo inserito nel nostro progetto una piscina che ci è stata approvata e finanziata da Invitalia per poter fare l’idrokinesiterapia, che qui nella nostra provincia siamo gli unici ad averla in quanto siamo gli unici che abbiamo avuto questa idea.

Print Friendly, PDF & Email
© 2019 Rivista Microfinanza. All Rights Reserved.